Tempi di consegna ordini e info - LEGGI LE FAQ

Spedizione e reso gratuiti
Aiuto e contatti

Raffrescatore ad acqua evaporativo

Il Raffrescatore ad acqua evaporativo è uno strumento con cui proteggersi dalla calura estiva, in maniera semplice, a basso costo di energia, senza opere murarie pesanti; grazie alla versatilità delle funzioni, il raffrescatore è una delle macchine più utilizzate all'interno di abitazioni, uffici, negozi, officine, laboratori, adattandosi alle varie necessità che si possono presentare.
Il funzionamento è semplice ed efficace, legato allo sfruttamento dell'acqua e immissione nell'ambiente, di aria fresca, pulita, sana; i modelli di raffrescatore che troverete nel ns. catalogo hanno tasti comando e funzioni semplici da attivare, consumi energetici ottimizzati, secondo il tipo di utilizzo impostato.

Leggi di più... >

Chiudi Documento ▲

5 Prodotti/o

    • Portata aria 700 m3/h
    • Ambienti 30 mc
    • Consumo energia 0,48 kW
    • Serbatoio 7 lt
    • Peso netto 5,30 Kg 
    • In Magazzino - Pronto per la spedizione
    • Ordina adesso per riceverlo martedì 3 novembre 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    89,00 € IVA inclusa

  1. Raffrescatore evaporativo Master CCX 4.0 portatile

    portata aria 4000 mc/h - locali fino a 80 mq - consumo energia 0,15 kW

    • Portata aria 4000 m3/h
    • Ambienti fino a 80 mq
    • Consumo energia 0,15 kW
    • Assorbimento 1,45 A
    • Serbatoio 50 lt
    • Peso netto 22,00 Kg 
    • Ordina adesso per riceverlo lunedì 16 novembre 2020
    • Spedizione Gratuita con corriere espresso
    839,00 € IVA inclusa

  2. Raffrescatore ad acqua evaporativo Master BC 80

    portata aria 8000 mc/h - locali fino a 180 mq - consumo energia 0,20 kW

    • Portata aria 8000 m3/h
    • Ambienti fino a 180 mq
    • Consumo energia 0,20 kW
    • Assorbimento 1,5 A
    • Serbatoio 100 lt
    • Peso netto 32,00 Kg 
    • Ordina adesso per riceverlo lunedì 16 novembre 2020
    • Spedizione Gratuita con corriere espresso
    • Spedito su pallet

    Prezzo di listino: 1.134,00 €

    Special Price 1.090,00 €

  3. Raffrescatore evaporativo ad acqua Master BC 60

    portata aria 6000 mc/h - locali fino a 150 mq - consumo energia 0,28 kW - peso netto 35,00 kg

    • Portata aria 6000 m3/h
    • Ambienti fino a 150 mq
    • Consumo energia 0,28 kW
    • Assorbimento 1,2 A
    • Serbatoio 57 lt
    • Peso netto 35,00 Kg 
    • Ordina adesso per riceverlo lunedì 16 novembre 2020
    • Spedizione Gratuita con corriere espresso
    • Spedito su pallet
    963,00 € IVA inclusa

  4. Raffrescatore evaporativo ad acqua Qlima LK2100

    portata aria 1000 mc/h - locali 55 mc - consumo energia 1,30 kW - peso netto 8,50 kg

    • Portata aria 1000 m3/h
    • Ambienti 55 mc
    • Consumo energia 1,3 kW
    • Serbatoio 12 lt
    • Peso netto 8,50 Kg 
    • Ordina adesso per riceverlo lunedì 16 novembre 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    139,00 € IVA inclusa

5 Prodotti/o

Raffrescatore: funzionamento e consigli d'acquisto

Il raffrescatore evaporativo domestico può essere un'alternativa ecologica al condizionatore in grado di garantire aria fresca nell'ambiente circostante, senza implicare l'utilizzo di gas refrigeranti.

Il raffrescatore è un dispositivo grazie al quale l'aria attraversa un pannello imbevuto d'acqua ghiacciata, in modo che venga poi restituita a una temperatura inferiore, ma anche purificata da eventuali cattivi odori o particelle nocive.Il suo scopo è infatti quello di abbassare la temperatura dell'aria in entrata.

Raffrescatori funzionamento

Il risparmio energetico rispetto alla classica climatizzazione è davvero notevole e stesso tempo c'è chi sostiene che i raffrescatori fungano da piccoli condizionatori portatili. Bisogna però ammettere che, rispetto ai condizionatori, i raffrescatori garantiscono refrigerio nella stanza in cui sono posizionati e la loto efficacia altrove è piuttosto limitata.

Tuttavia, questi dispositivi possono essere un'ottima alternativa per chi non tollera il condizionatore e in commercio ormai si trovano alcuni modelli davvero sbalorditivi dal punto di vista tecnologico e con diverse modalità: comandi touch, display led o/e addirittura il filtro antipolvere.

Insomma, la scelta è piuttosto ampia, ma i fattori da valutare per fare un acquisto intelligente, che si possono applicare a qualsiasi tipologia di raffrescatore, sono i seguenti:

  • potenza
  • peso
  • comandi di regolazione

Analizziamoli nel dettaglio...

Potenza refrigerante

La potenza è una delle prime caratteristiche da prendere in considerazione prima di scegliere un raffrescatore evaporativo ad acqua, perché ha un impatto diretto sul risultato finale: il refrigerio.

La misura del flusso d'aria in uscita è espressa in metri cubi all'ora e chiaramente, più questo valore sarà elevato e maggiore sarà l'aria “rinfrescata” in uscita. Fortunatamente, questo valore è chiaramente espresso già solo sulla confezione del prodotto e quindi non dovrai fare altro che individuarlo e fare le tue valutazioni in base alle tue esigenze e in base al tuo budget.

Infine, la possibilità di direzionare come meglio si preferisce il flusso d'aria (il massimo sarebbe 360 gradi), può fare realmente la differenza nella resa del prodotto!

Peso

Uno dei principali vantaggi del raffrescatore è che non ha bisogno di unità esterna per poter funzionare e questo li rende facilmente trasportabili da un ambiente all'altro. A questo proposito tuttavia, ne esiste una versione ancora più vantaggiosa da questo punto di vista e ne parleremo nel paragrafo qui di seguito!

Raffrescatore portatile vs Raffrescatore fisso 

Come si ha avuto modo di intuire, quasi tutti i raffrescatori possono essere considerati potenzialmente portatili, perché sono più o meno tutti facili da trasportare da una stanza all'altra.

Tuttavia, esistono dei veri e propri modelli super leggeri che superano di poco i 5 kg e una tipologia del genere sarebbe l'ideale per una persona anziana, anche se bisogna considerare che in questi casi, il serbatoio dell'acqua è meno capiente e quindi ha bisogno di essere rabboccato più spesso.

Al contrario, il raffrescatore fisso, sebbene possa raggiungere un peso anche di oltre 60 kg, è la soluzione ideale per rinfrescare gli ambienti di medie e grandi dimensioni. Questa tipologia viene solitamente installata in punti strategici come le pareti interne o esterne e uno dei suoi vantaggi, che compensa senza dubbio il peso piuttosto importante è la capacità di funzionare con porte e finestre aperte o in alternativa, possono essere abbinati senza problemi agli estrattori d'aria o ai ventilatori a parete!

Comandi di regolazione

I raffrescatori che rientrano in una fascia di prezzo medio-bassa, sono dotati dei comandi basilari che permettono soltanto di regolare l'intensità del flusso d'aria. Tuttavia, con un prezzo di poco maggiore, si può avere accesso ai modelli più all'avanguardia, dotati di un pannello di controllo vero e proprio, con tanto di timer per l'accensione ritardata e in alcuni casi è addirittura possibile programmarli settimanalmente e il mese successivo giorno per giorno.

Quel che è certo è che la scelta migliore sarebbe quella di optare per un modello dotato di telecomando, di modo da poter regolare le funzioni comodamente dal proprio divano!

Come utilizzare un raffrescatore

Utilizzare un raffrescatore è un'operazione che consiste in pochi passaggi e anche chi non è esperto di elettrodomestici, riuscirà sicuramente ad avviarlo. Infatti, occorre semplicemente:

  • assicurarsi di essere nelle vicinanze di una presa e collegare il cavo alla corrente
  • controllare la presenza di alette decidendo la direzione dell'aria
  • controllare che il serbatoio dell'acqua o del ghiaccio sia ben carico
  • assicurarsi che non ci siano ostacoli sul pavimento che potrebbero intaccare le ruote
  • non inserire oggetti nelle griglie per non compromettere la garanzia
  • assicurarsi di pulire periodicamente la vasca dell'acqua/ghiaccio
  • servirsi dell'avvolgicavo una volta disattivato il raffrescatore

Ovviamente, durante l'utilizzo è bene tenere d'occhio il livello di indicatore dell'acqua, così da rendersi conto quando è il momento di ricaricare il serbatoio!

Meglio ventilatore o raffrescatore?

Sono in molti a porsi la domanda se sia meglio acquistare un ventilatore o un raffrescatore e quello che possiamo dire a riguardo è che il ventilatore è senza dubbio un elettrodomestico “d'obbligo” che tutti hanno in casa. Dalla sua parte ha il vantaggio di costare pochi euro ed è anche per questo che è quasi impossibile non trovarne uno nelle nostre case e inoltre è possibile regolarlo in altezza.

Tuttavia, a differenza del ventilatore, se si è particolarmente intolleranti al caldo, c'è da dire che il raffrescatore è la soluzione migliore, perché smuove effettivamente aria fresca, soprattutto se nel serbatoio si è inserito del ghiaccio.

 

Domande

Non ci sono ancora domande


Fai la tua Domanda

Il tuo indirizzo Email non verrà pubblicato.

* Campi Richiesti