Guanti in lattice

I guanti in lattice presenti nel nostro catalogo garantiscono una protezione massima e non solo: il livello di elasticità assicura una calzata aderente e comoda; inoltre, lo spessore del guanto non ostacola la sensibilità al tatto. Infatti, i guanti in lattice danno quasi la sensazione di indossare una seconda pelle, mai opprimente o scomoda. I modelli disponibili sono molteplici: dagli usa e getta ai riutilizzabili… In questo modo potrai scegliere senza difficoltà quello più adatto alle tue esigenze.

Continua a leggere...

Filtra
Opzioni di acquisto
Prezzo
-
Mostra come Griglia Lista

4 elementi

per pagina
  1. Guanti da lavoro Cofra Bricker

    Guanti da lavoro Cofra Bricker

    SERIE: Cold Protection
    Valutazione:
    100%
    As low as 4,90 €
    Disponibile
  2. Guanti da lavoro Cofra Flexycotton

    Guanti da lavoro Cofra Flexycotton

    SERIE: Mechanical Protection
    As low as 3,90 €
    Disponibile
  3. Guanti da lavoro Cofra Freezing Pro

    Guanti da lavoro Cofra Freezing Pro

    SERIE: Cold Protection
    As low as 5,90 €
    Disponibile
  4. Guanti da lavoro ATG MaxiTherm 30-201

    Guanti da lavoro ATG MaxiTherm 30-201

    per ambienti umidi - Non Slip Grip - rivestimento palmo - spessore 2,50 mm - Oeko-Tech - confezione da un paio
    As low as 6,90 €
    Disponibile
Mostra come Griglia Lista

4 elementi

per pagina

Scritto il 17/10/21 da Linda T.

Perché acquistare guanti in lattice?

I guanti in lattice naturale sono prodotti realizzati con molta attenzione per garantire sensibilità al tatto ed elasticità, che permette una calzata aderente e un ottimo livello di impermeabilità.

Il lattice naturale è una gomma che permette una forte resistenza a possibili perforazioni o strappi. Infatti, questo materiale viene prediletto da molti lavoratori perché riesce ad adattarsi alla forma della mano offrendo un ottimo livello di elasticità.

Un ulteriore vantaggio è la capacità di resistere ad agenti chimici come soluzioni liquide, detergenti o detersivi.

Il prezzo guanti in lattice è molto più basso rispetto agli altri dispositivi di protezione delle mani e quindi si tratta di articoli più che accessibili ad un vasto pubblico: è possibile acquistare anche confezioni contenenti guanti in lattice 100 pezzi, 1.000 e così via, riuscendo ad ottenere un buon risparmio finale.

 

Per avere una perfetta aderenza, si consiglia di selezionare la taglia adatta.Le misure da prendere in considerazione sono le seguenti:

 

Guanti in lattice misure

  • guanti in lattice xs
  • guanti in lattice senza polvere taglia s
  • guanti in lattice taglia m / guanti in lattice misura m
  • guanti in lattice l
  • guanti in lattice xl

 

Se si vuole acquistare guanti in lattice professionali, occorre fare una distinzione in base al lavoro che si svolge. Prendiamo l’esempio di due mestieri particolari:

 

  • Guanti in lattice farmacia

I guanti in lattice vengono spesso utilizzati anche durante la preparazione di farmaci, proprio perché questi dispositivi sono in grado di garantire un alto livello di resistenza chimica anche se si va incontro ad acidi pericolosi; infatti, in questo settore si consigliano dei guanti in lattice lunghi proprio per proteggere anche le braccia.

  • Guanti in lattice per meccanici

Anche nel caso di un uso meccanico, il lattice può risultare essenziale per la prevenzione da eventuali incidenti. In questo ambito è importante valutare anche lo spessore del guanto. Il rischio per i meccanici è quello di entrare a contatto con oggetti taglienti, quindi il guanto deve riuscire a prevenire: strappi, abrasioni, tagli o perforazioni.

 

Al momento dell’acquisto di guanti monouso è fondamentale valutare delle differenze fondamentali. Le principali sono:

 

  • Guanti in lattice monouso / Guanti in lattice riutilizzabili
  • Guanti in lattice monouso senza polvere / Guanti in lattice con polvere

 


 

Guanti in lattice monouso

Guanti in lattice riutilizzabili  

 

Una distinzione interessante da fare al momento dell’acquisto è quella tra i guanti monouso in lattice e quelli riutilizzabili.

È importante valutare in quale occasione ci serviranno i dispositivi di protezione:

 

  • Guanti in lattice usa e getta

Di norma la produzione guanti in lattice monouso è volta alla realizzazione di un tipo di dispositivo che può essere utilizzato per un periodo limitato e non può essere lavato. Lo spessore di questi dispositivi è ridotto e arriva a coprire appena sopra il polso. Al loro interno sono cosparsi di amido di mais (quindi senza glutine) o delle sostanze per agevolare lo scorrimento e avvolgere perfettamente la mano.

Guanti in lattice monouso

Una domanda frequente relativa ai guanti in lattice monouso è:

  

Perché i guanti in lattice diventano gialli?

  

Questo è un fenomeno del tutto normale, perché il lattice a contatto con il sudore o comunque altri liquidi subisce un cambiamento del colore: tutto questo non va ad incidere sulla capacità di protezione del guanto.

  

  • Guanti in lattice riutilizzabili

Questi dispositivi sono conosciuti anche come guanti in lattice super resistenti perché possono essere utilizzati più volte lavandoli semplicemente con acqua e sapone. Lo spessore, rispetto ai guanti monouso, è maggiore e proprio per questo sono considerati guanti in lattice resistenti: il livello di protezione è maggiore e vi sono alcuni modelli che proteggono anche oltre il polso. Infine, se si vuole un’ulteriore protezione, è possibile anche igienizzarli con gel a base alcolica.  

Guanti in lattice riutilizzabili

 


 

Guanti in lattice senza polvere

Guanti in lattice con polvere 

 

Quando si parla di guanti in lattice monouso anallergici si fa riferimento alla presenza delle polveri che sono contenute in molti guanti monouso.

È necessario fare una distinzione tra quelli che sono i guanti monouso in lattice senza polvere e quelli che presentano questo elemento al loro interno:

 

  • Guanti in lattice con polvere

In passato, la polvere è stata utilizzata per riuscire a far aderire il guanto alla pelle in maniera ottimale, così che il dispositivo fosse ergonomico e comodo anche per l’utilizzo. Negli ultimi anni però, la polvere ha creato sempre più problemi a livello di allergie, provocando reazioni pericolose in molti utenti.

La polvere era inoltre utilizzata per far assorbire perfettamente il sudore così da non sentire le mani bagnate e scivolose all’interno del dispositivo.

Questo però ha fatto sì che nelle persone si scatenassero danni cutanei, oculari e respiratori.

  

  • Guanti in lattice senza polvere minsan

I guanti in lattice senza polvere sono ideali per coloro che vogliono evitare i pericoli sopramenzionati. Anche se la calzata è meno ergonomica, la protezione da eventuali irritazioni cutanee o respiratorie è garantita.

Questa tipologia di dispositivi è particolarmente indicata per l’ambito culinario. Per questo motivo, vengono anche chiamati guanti in lattice per uso alimentare. In realtà, la teoria dei guanti in lattice per alimenti non è sempre approvata: è sempre meglio utilizzare dei guanti monouso non in lattice per prevenire reazioni allergiche, soprattutto se si è a contatto con alimenti che potrebbero essere contaminati.

Se però presenti un’allergia da guanti in lattice, ti consigliamo di optare per una tipologia di guanti non in lattice. A questo proposito, è importante fare una distinzione tra due tipologie di guanti monouso:

 

Differenza tra guanti in lattice e nitrile

L’indecisione nello scegliere guanti in lattice o nitrile affligge molti clienti: molti non conoscono le differenze fondamentali che presentano questi materiali.

Per aiutarti nella scelta del dispositivo adatto a te, di seguito analizzeremo la differenza tra i guanti in nitrile e lattice. 

La somiglianza tra i guanti in nitrile o lattice può portare ad una scelta sbagliata. I guanti in lattice sono un dispositivo perfetto perché si adatta perfettamente alla forma della mano, facendola scivolare delicatamente: la polvere contenuta dentro a questa tipologia di guanti è in grado di assorbire anche le particelle di sudore.

I guanti in nitrile invece, sono altamente elastici e riescono anche a garantire una protezione meccanica e chimica. Risultano come una perfetta alternativa per coloro che presentano un’allergia alla proteina del lattice che potrebbe andare incontro a pericoli più o meno gravi in base al grado di intolleranza.

 

A questo proposito, è necessario far chiarezza su quella che è l’allergia da guanti in lattice: prima di acquistare guanti in lattice, assicurati di aver letto attentamente il paragrafo che segue: 

 

Allergia ai guanti in lattice

Chi presenta un’allergia guanti in lattice è sottoposto ad un rischio maggiore quando utilizza guanti monouso.

Dal momento in cui un soggetto allergico utilizza guanti in lattice rischia sintomi quali:

 

  • Orticaria
  • Prurito
  • Irritazioni cutanee
  • Problemi respiratori
  • Shock anafilattico

 

Per i motivi precedenti è fondamentale che ogni soggetto presti attenzione prima di far uso di questa tipologia di dispositivi.

Ecco perché si consiglia di ricorrere come alternativa all’utilizzo di guanti in nitrile o di guanti in vinile, che non contengono tracce di lattice.

  

Quindi, quando ci viene chiesto se sia meglio acquistare guanti in lattice o nitrile, consigliamo sempre di analizzare in particolare i materiali di cui sono costituiti e in particolare la sezione precedente di “guanti in lattice e nitrile differenze” così da non rischiare di andare incontro a pericoli. 

  


Colorazione 

 

Un altro aspetto essenziale che può fare la differenza al momento dell’acquisto, sono le colorazioni dei guanti monouso in lattice. Infatti, in determinate professioni è consigliato utilizzare un particolare colore per delle motivazioni ben specifiche.

 

Vediamole insieme: 

 

Guanti in lattice colorati

I colori più richiesti nel mercato dei dispositivi di sicurezza sono i seguenti:

 

  • Guanti neri in lattice
  • Guanti in lattice blu
  • Guanti in lattice rosa
  • Guanti in lattice bianchi

 

guanti in lattice colorati

 

Soffermiamoci su quelli che sono i due colori più richiesti in ambito lavorativo:

 

Guanti in lattice neri resistenti o monouso

Questi dispositivi sono richiesti soprattutto in campo alimentare o in mestieri come parrucchieri e tatuatori.

I guanti in lattice neri per alimenti vengono utilizzati principalmente da macellai o da persone che devono a stare a contatto con il pubblico: nascondono macchie di sangue o di sporco, conferendo un senso di professionalità senza pari.

I guanti neri per parrucchieri e tatuatori invece, vengono utilizzati per nascondere macchie di colore, di sangue o di inchiostro che rischiano di confondere il lavoro in corso.

 

Guanti in lattice blu monouso

Vengono usati in campo culinario o medico per diminuire il rischio di contaminazione di determinate particelle che potrebbero causare gravi infezioni (in campo medico) oppure reazioni allergiche (in campo alimentare). Il colore blu permette di vedere perfettamente se vi è una possibile contaminazione nella superficie del guanto così da poterlo cambiare tempestivamente.

  


Guanti in lattice prezzo

 

Un altro aspetto importante da valutare al momento dell’acquisto è quello del costo.

Il costo guanti in lattice non varia solo a seconda del materiale (guanti monouso / riutilizzabili) ma anche dalla confezione (numero pezzi guanti).

I guanti in lattice economici sono numerosi: questo perché il prezzo è di gran lunga minore rispetto a dei guanti in nitrile. Il vantaggio maggiore è quello di avere un prezzo così basso e dei risultati eccellenti.

Guanti in lattice monouso prezzi → questi variano a seconda del numero di dispositivi presenti nella confezione; solitamente la confezione da 100 pezzi ha un prezzo di 10,50 €. Però, se desideri acquistare delle confezioni contenenti meno pezzi, il costo finale sarà minore.

Guanti in lattice riutilizzabili → i prezzi dei guanti in lattice riutilizzabili sono venduti in confezioni uniche e partono da un prezzo di 3,90€.

 


 Domande

 

Una delle domande più frequenti e che interessano anche la salvaguardia del nostro pianeta è:

 

Dove si buttano i guanti in lattice?

Essendo di materiale biodegradabile, il dispositivo potrebbe essere smaltito insieme all’umido. Questo però non è ancora consentito dalle disposizioni dell’istituto della sanità; quindi, i guanti in lattice dove si buttano?

 Si consiglia di smaltirli con il seguente procedimento: guanti in lattice raccolta differenziata → spazzatura generale senza fare distinzioni. 

È inoltre importante ricordare che la teoria secondo cui i guanti lattice si buttano nella plastica non è corretta: gli unici guanti monouso che possono essere smaltiti nella plastica sono i guanti in vinile. 

Se si vuole incidere positivamente sul nostro pianeta è importante essere a conoscenza su dove buttare guanti in lattice.

 

Vendita ingrosso guanti in lattice? 

Se vuoi acquistare guanti in lattice sterili, ti consigliamo di dare un’occhiata al nostro catalogo. Qui è possibile valutare ogni caratteristica prima di procedere all’acquisto guanti in lattice.

Potrai scegliere il dispositivo perfetto per il tuo lavoro grazie ad una vasta gamma di prodotti: da modelli monouso, a modelli riutilizzabili, da dispositivi con polvere a guanti in lattice senza polvere: miglior prezzo garantito.

La nostra vendita guanti in lattice permette di risparmiare ma al contempo di acquistare dispositivi di alta qualità che ti permetteranno di sentirti al sicuro.

 


*Ricordati del nostro PROGRAMMA FEDELTÀ

scopri di più

Sconto 5euro
Domande
Nessuna Domanda
Hai trovato quello che stavi cercando?

DPI: Top Categorie

 

Top Brand