DPI - Dispositivi di Protezione Individuale

In questa sezione troverai tutti i dispositivi di protezione individuale con il miglior rapporto qualità-prezzo sul mercato: dai dpi per la testa fino alle scarpe da lavoro, per una tutela che non tralascia neanche i minimi particolari.

Infatti, utilizzando correttamente gli articoli all’interno di questa sezione, si può star certi che gli incidenti sul lavoro non saranno più argomento di preoccupazione per nessuno ed è proprio a questo scopo che garantiamo una spedizione rapida e sicura in sole 24 ore.

Continua a leggere...

Scritto il 17/10/21 da Linda T.

Dispositivi di protezione individuale (DPI)

I dispositivi di protezione individuale sono ormai sempre più importanti nel mondo del lavoro. Tali attrezzature devono essere indossate e tenute solo nei casi in cui non sia possibile mettere in atto delle misure di prevenzione dei rischi. Il lavoratore quindi, è obbligato ad utilizzare i dispositivi di sicurezza senza apporvi modifiche;

 

ma la domanda sorge spontanea…

  

Cosa sono i dispositivi di protezione individuale? 

  

Per DPI si intende qualsiasi attrezzatura destinata ad essere indossata e tenuta dal lavoratore con il principale scopo di proteggerlo da eventuali rischi che possono minacciare la sicurezza o la salute della persona.

I dispositivi di protezione individuale sono quindi attrezzature specifiche che proteggono:

 

  • Testa
  • Udito
  • Viso
  • Mani
  • Piedi
  • Vie respiratorie

  

È necessario fare una distinzione tra quelle attrezzature che si possono definire dispositivi di sicurezza e quelle che molte volte vengono confuse per DPI:

 

Sono DPI

NON sono DPI

  • Attrezzature per danni fisici di lieve entità (guanti, occhiali, visiere)
  • Protezione da rischi di media entità (scarpe antinfortunistiche)
  • Protezione per rischi di morte o lesioni gravi (guanti ignifughi, protezioni per cadute dall’alto)
  • Indumenti da lavoro ordinari
  • Attrezzature per servizi di soccorso
  • Attrezzature di protezione individuale delle forze armate, forze di polizia o ordine pubblico
  • Attrezzature di protezione individuale dei mezzi di trasporto
  • Materiali sportivi
  • Apparecchi portatili

 

Un altro dubbio che sorge spontaneo a questo punto è…

 

Chi fornisce i dispositivi di protezione individuale al lavoratore? 

 

Il datore di lavoro ha l’obbligo di effettuare una preventiva valutazione dei rischi che non possono essere eliminati o ridotti dai mezzi di protezione collettiva. 

Sappiamo tutti che la salute durante il lavoro può essere messa a rischio da eventuali fenomeni atmosferici o attrezzature pericolose: per questo motivo, è essenziale adottare delle misure di prevenzione attraverso dispositivi di protezione individuale (DPI).

Il datore di lavoro, quindi, dovrà individuare i dispositivi adeguati alle condizioni esistenti, consegnarli e fornire istruzioni comprensibili per i lavoratori su come utilizzare un dpi.

Non solo i dispositivi di protezione individuale devono essere forniti dal datore di lavoro, ma devono anche presentare dei requisiti generali.

I DPI, dispositivi di protezione individuale devono quindi:  

 

  • Essere in linea con le certificazioni previste dalla legge: più in particolare la marcatura CE
  • Presentare delle istruzioni di utilizzo che siano chiare a tutti
  • Essere comprensibili a qualsiasi lavoratore
  • Attenersi alle esigenze ergonomiche e di salute del lavoratore
  • Adeguarsi ai rischi da evitare

 

Prima di entrare nel mondo dei DPI non è solo essenziale capire perfettamente cosa si intende per dispositivo di protezione individuale, ma occorre conoscere la sua suddivisione. 

 


Dispositivi di protezione individuale classificazione 

 

Tra le tante informazioni di cui il mondo dei DPI è costituito, è essenziale fare particolare attenzione alla classificazione dei dispositivi di sicurezza. Questo perché, in base alla classificazione, vi sono degli attrezzi di protezione e dei livelli di rischio differenti.

Dispositivi di protezione individuale classificazione

In quante categorie si dividono i dispositivi di protezione individuale?

La suddivisione dei DPI in categorie ha generato 3 gruppi o livelli diversi:

  

1ª Categoria DPI

 

La prima categoria fornisce ai lavoratori attrezzature idonee alla protezione di rischi di minore entità. Tali attrezzature saranno in grado di proteggere il lavoratore allo scopo di non provocare danni derivanti da:

 

Fenomeni atmosferici
Rischi causati da prodotti per la pulizia
Possibili lesioni superficiali provocate da strumenti meccanici
Possibili lesioni derivate da raggi solari
Vibrazioni e urti lievi
Urti con oggetti caldi (temperatura non superiore ai 50°C)

 

Tra i dispositivi di prima categoria rientrano ad esempio:

  

  • Guanti per i lavori di giardinaggio
  • Occhiali protettivi per i raggi solari
  • Berretti

 

Le attrezzature che rientrano nella prima categoria devono essere in possesso di dichiarazione di conformità ai requisiti obbligatori che rilascia il produttore e devono anche presentare la marcatura CE.

 

2ª Categoria DPI

 

Nella seconda categoria rientrano tutti quei dispositivi specifici che non fanno parte della categoria 1 e 3, ovvero: le attrezzature che sono in grado di proteggere la persona dai rischi per la sicurezza sul lavoro, nonché:

 

Protezione degli occhi
Protezione delle orecchie (sia indossabili che inseribili)
Protezioni del capo da temperature (100°C e più), fiamme, rischi elettrici
Indumenti protettivi (anche ad alta visibilità e accessori)
Protezione degli arti inferiori e superiori
Protezione da rischi meccanici
Protezione da possibili annegamenti

  

Tra i dispositivi di seconda categoria rientrano:

  

  • Calzature di sicurezza
  • Guanti
  • Elmetti

 

Questi indumenti devono essere obbligatoriamente in possesso della marcatura CE, inoltre, devono essere collaudati da un laboratorio apposito che presenti caratteristiche specifiche richieste dai dispositivi di sicurezza. 

 

3ª Categoria DPI

 

Nella terza ed ultima categoria rientrano quei dpi che devono essere in grado di proteggere la persona da rischi estremamente dannosi.

Tra questi rientrano apparecchi di protezione:

 

Respiratoria completi di filtro
Isolante anche per l’immersione subacquea
Da tensioni elettriche
Da cadute dall’alto
Limitata nel tempo (contro radiazioni o aggressioni chimiche)
Da ambienti con temperature superiori a 100°C
Da ambienti con temperature non superiori a -50°C

 

Le attrezzature che si possono definire parte della terza categoria sono:

 

  • Elmetti
  • Imbracature
  • Autorespiratori

 

I dispositivi di terza categoria non sono sempre obbligatori, ma questo dipende dalle disposizioni del datore di lavoro. Per utilizzare gli attrezzi appartenenti a questa categoria è fondamentale che i lavoratori siano formati adeguatamente. È inoltre importante effettuare una manutenzione e un’ispezione periodica delle attrezzature per non rischiare incidenti dannosi.

 

 


Dispositivi di protezione individuale normativa

 

  

La legge che identifica le prerogative del dispositivo di protezione individuale, indicata dal D.Lgs 81/08 prevede che:

 

Un dispositivo di protezione individuale deve essere indossato dal lavoratore con l’obiettivo di proteggerlo contro fenomeni che mettano a rischio la salute e la sicurezza di questo.

 

Le attrezzature fornite devono essere conformi alle normative vigenti: infatti, devono essere in grado di prevenire rischi senza comportare ulteriori problematiche. Il datore di lavoro è obbligato ad organizzare al meglio l’attività aziendale senza mettere a rischio i propri dipendenti. Deve quindi essere in grado di garantire il massimo della sicurezza valutando dove sia necessaria la presenza di DPI.

 

Nel caso le normative non vengano rispettate, si corre il rischio di andare incontro a severe sanzioni.

 

Dispositivi di protezione individuale sanzioni 

Coloro che non rispetteranno le norme relative ai dispositivi di sicurezza e immetteranno sul mercato DPI non legali, saranno puniti con delle sanzioni in base alla gravità della circostanza:

 

  • DPI di 1ª categoria → si prevede una sanzione amministrava pecuniaria che va da 8.000€ fino a 48.000€
  • DPI di 2ª categoria → si prevede una sanzione che parte dai 10.000€ ai 16.000€ con l’arresto
  • DPI di 3ª categoria → si prevede l’arresto da un minimo di 6 mesi a un massimo di 3 anni.

  

Per quanto riguarda i distributori invece, se questi non rispettano le normative saranno puniti con le seguenti sanzioni:

 

  • DPI di 1ª categoria → si prevede una sanzione amministrativa pecuniaria da 1.000€ fino a 6.000€
  • DPI di 2ª categoria → si prevede una sanzione amministrativa pecuniaria da 2.000€ fino a 12.000€
  • DPI di 3ª categoria → si prevede una sanzione amministrativa pecuniaria da 10.000€ fino a 60.000€

  

Inoltre, a seconda del dispositivo, il D.Lgs 81/2008 identifica l’ambito di lavoro in cui sarà indispensabile utilizzare tale attrezzatura.

 

DPI per l’udito

 

Lavori nelle vicinanze di presse per metalli
Lavori nel legname e nei tessili
Lavori che utilizzano utensili pneumatici
Battitura di pali e terreno
Personale a terra di aeroporti

 DPI per l'udito

Tra i dispositivi per la protezione dell’udito rientrano:

 

  • Tappi
  • Cuffie (normali, con attacco per ricezione a bassa frequenza o contro rumori con apparecchi di comunicazione)
  • Caschi

  

DPI per arti superiori

 

Uso di prodotti acidi, alcalini, disinfettanti, detergenti corrosivi
Uso di oggetti caldi
Saldatura
Disossamento e squartamenti nei macelli
Tagli con coltello
Uso di oggetti con spigoli vivi

DPI per braccia e mani 

I dispositivi che proteggono mani e braccia sono:

 

  • Guanti a mezze dita o specifici per aggressioni meccaniche e chimiche, per elettricisti e antitermici
  • Fasce per proteggere polsi
  • Manopole

  

DPI per occhi e viso

 

Lavori di saldatura, molatura, tranciatura
Uso di masse incandescenti
Scalpellatura
Uso di pompe a getto libero
Finitura di pietre
Uso di estrattori di bulloni
Uso di macchine asportatrucioli
Lavori di sabbiatura
Uso di prodotti acidi, alcalini

DPI per occhi e viso

La protezione del viso e degli occhi è data dai seguenti dispositivi:

 

  • Occhiali a maschera, a stanghette, di protezione contro i raggi X, laser ecc.
  • Schermi facciali
  • Elmetti e maschere per lavori di saldatura 

 

DPI per arti inferiori

 

Lavori agroforestali
Lavori su impalcature o su cantieri edili
Lavori su ponti o gru
Lavori in cave
Lavori di manutenzione
Movimentazione e stoccaggio della merce
Trasporto di blocchi o carni surgelate
Lavori stradali
 
DPI per arti inferiori
 

Per la protezione degli arti inferiori sono essenziali:

 

  • Scarpe antinfortunistiche: con slacciamento rapido, puntale protettivo, suola antiperforazione
  • Stivali e soprastivali: con protezioni contro il calore e le vibrazioni 

 

DPI per vie respiratorie

 

Lavori a contatto con polveri
Lavori in luoghi ristretti come contenitori o forni riscaldati a gas
Verniciatura a spruzzo
Lavori con presenza di amianto
Uso di prodotti agricoli tossici

DPI vie respiratorie

Tra i dispositivi che permettono la protezione delle vie respiratorie possiamo trovare:

 

  • Dispositivi di protezione individuale mascherine
  • Dispositivi di protezione individuale sanitari
  • Apparecchi antipolvere

 

DPI per la testa

 

Lavori edili
Lavori su montacarichi e gru
Lavori su ponti
Lavori in miniere
Lavori in terra e roccia

DPI per la testa 

Di questi ne fanno parte:

 

  • Caschi per protezione meno invasiva
  • Caschi per protezione più alta

  

In conclusione, chi usa correttamente i dispostivi di protezione individuale, sarà protetto dai rischi più lievi a quelli più dannosi.

Ci teniamo inoltre a ricordare che la protezione è importantissima quando si vanno ad affrontare dei lavori che richiedono una particolare attenzione e delicatezza nei movimenti e a questo proposito, i DPI sono ritenuti fondamentali per garantire la massima sicurezza volta alla tutela della salute personale del lavoratore.  


*Ricordati del nostro PROGRAMMA FEDELTÀ

scopri di più

Sconto 5euro
Domande
Luana - 19/lug/2021
Sto cercando dispositivi di protezione individuale per pulizie consigli?

Ciao Luana, 

Se ti trovi spesso a contatto con solventi o sostanze chimiche pericolose non solo per le tue mani, ma anche per la respirazione, ti consigliamo di visitare la nostra sezione dedicata ai guanti da lavoro e alle mascherine di protezione

Grazie ai guanti, le tue mani saranno protette da acidi o soluzioni chimiche che potrebbero causare irritazioni o danni di media-grave entità alla tua pelle. Se desideri una protezione a 360° ti consigliamo di acquistare anche una mascherina perché, soprattutto a contatto con candeggina, ammoniaca o prodotti anticalcare, si raccomanda di proteggere anche le vie respiratorie. 

Hai trovato quello che stavi cercando?

DPI: Top Categorie

 

Top Brand