Tempi di consegna ordini e info - LEGGI LE FAQ

Spedizione e reso gratuiti
Aiuto e contatti

Deumidificatore portatile per casa e ufficio

Il deumidificatore è un apparecchio divenuto sempre più in uso per risolvere piccoli e grandi problemi di umidità in casa, in ufficio, nell'ambiente in cui viviamo, per sanificare l'aria circostante e mantenere il giusto livello di umidità; purtroppo una stanza male areata o con insufficienza di aria circolante può far emergere macchie di muffa, funghi, condensa ovvero può presentare un'aria troppo secca che incide molto sia sulla salute delle persone che sul mantenimento delle cose che ci circondano.
I deumidificatori che potrete vedere nel ns. catalogo on-line hanno caratteristiche tecnologiche diversificate per rispondere al meglio alle esigenze personali di ognuno: modelli portatili che si spostano facilmente da un luogo all'altro, piccoli, compatti, realizzati in materaili ultra resistenti, silenzios, adatti all'utilizzo anche in ambienti di medie dimensioni.
Grazie al deumidificatore potrete respirare aria sana, pulita, con un giusto equilibrio termico che vi assicurerà salute e benessere quotidiano.

Leggi di più... >

Chiudi Documento ▲

11 Prodotti/o

  1. Deumidificatore portatile Qlima Tectro TD1010

    consumo 245 W - per ambienti 40 / 60 mc - portata aria 120 mc/h

    • Consumo 245 W
    • Ambienti 40 / 60 mc
    • Portata aria 120 m3/h
    • Campo di lavoro 5-35°C
    • Serbatoio acqua 2,0 lt
    • Peso netto 9,50 kg
    • In Magazzino - Pronto per la spedizione
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 5 agosto 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    119,00 € IVA inclusa

  2. Deumidificatore portatile Qlima D610

    consumo 190 W - per ambienti 40 / 65 mc - portata aria 80 mc/h

    • Consumo 190 W
    • Ambienti 40 / 65 mq
    • Portata aria 80 m3/h
    • Campo di lavoro 5-35°C
    • Serbatoio acqua 1,8 lt
    • Peso netto 9,60 kg
    • In Magazzino - Pronto per la spedizione
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 5 agosto 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    139,00 € IVA inclusa

  3. Deumidificatore Qlima D 612 elettrico

    consumo 190 W - per ambienti 50 / 75 mc - portata aria 80 mc/h - peso 9,6 kg

    • Consumo 190 W
    • Ambienti 50 / 75 mc
    • Portata aria 80 m3/h
    • Campo di lavoro 5-35°C
    • Serbatoio acqua 1,8 lt
    • Peso netto 9,60 kg
    • In Magazzino - Pronto per la spedizione
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 5 agosto 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    149,00 € IVA inclusa

  4. Deumidificatore portatile a condensazione Master DH 720

    assorbimento 390W - per ambienti fino a 50 mq - portata aria 150 mc/h

    • Assorbimento 390 W
    • Ambienti fino a 50 mq
    • Portata aria 150 m3/h
    • Campo di lavoro 5-32°C
    • Serbatoio acqua 5 lt
    • Peso netto 11,00 kg
    • Spedizione GRATUITA
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 5 agosto 2020

    • Spedito su pallet
    279,90 € IVA inclusa

  5. Deumidificatore portatile Qlima D225

    consumo 420 W - per ambienti 130 / 150 mc - portata aria 120 mc/h - peso 16,00 kg

    • Consumo 420 W
    • Ambienti 130 / 150 mc
    • Portata aria 120 m3/h
    • Campo di lavoro 5-35°C
    • Serbatoio acqua 6 lt
    • Peso netto 16,00 kg
    • In Magazzino - Pronto per la spedizione
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 5 agosto 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    249,00 € IVA inclusa

  6. Deumidificatore portatile Qlima D210

    consumo 280 W - per ambienti 40 / 60 mc - portata aria 120 mc/h - peso 9,5 kg

    • Consumo 280 W
    • Ambienti 40 / 60 mc
    • Portata aria 120 m3/h
    • Campo di lavoro 5-35°C
    • Serbatoio acqua 2,0 lt
    • Peso netto 9,50 kg
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 2 settembre 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    129,00 € IVA inclusa

  7. Deumidificatore portatile Qlima D216

    consumo 300 W - per ambienti 70 / 100 mc - portata aria 120 mc/h

    • Consumo 300 W
    • Ambienti 70 / 100 mc
    • Portata aria 120 m3/h
    • Campo di lavoro 5-35°C
    • Serbatoio acqua 2,0 lt
    • Peso netto 9,50 kg
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 2 settembre 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    199,00 € IVA inclusa

  8. Deumidificatore elettrico VINCO 80503 portatile

    potenza 250 W - n. 2 velocità - compressore a gas - asciugatura rapida

    • Potenza 250 W
    • Deumidificazione 10l / 24h
    • N. 2 Velocità
    • Serbatoio acqua 1,3 lt
    • Peso netto 9,50 kg
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 2 settembre 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    154,90 € IVA inclusa

  9. Deumidificatore elettrico Qlima D 620

    consumo 300 W - per ambienti 100 / 130 mc - portata aria 195 mc/h - peso 13,20 kg

    • Consumo 300 W
    • Ambienti 100 / 130 mq
    • Portata aria 195 m3/h
    • Campo di lavoro 5-35°C
    • Serbatoio acqua 4 lt
    • Peso netto 13,20 kg
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 2 settembre 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    269,00 € IVA inclusa

  10. Deumidificatore portatile VINCO 80504

    potenza 555 W - n. 2 velocità - compressore a gas - asciugatura rapida

    • Potenza 555 W
    • Deumidificazione 20l / 24h
    • N. 2 Velocità
    • Serbatoio acqua 3.5 lt
    • Peso netto 13,50 kg
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 2 settembre 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    214,90 € IVA inclusa

  11. Deumidificatore elettrico Qlima D 625

    consumo 350 W - per ambienti 140 / 165 mc - portata aria 210 mc/h - peso 14,00 kg

    • Consumo 350 W
    • Ambienti 140 / 165 mq
    • Portata aria 210 m3/h
    • Campo di lavoro 5-35°C
    • Serbatoio acqua 4 lt
    • Peso netto 14,00 kg
    • Ordina adesso per riceverlo mercoledì 2 settembre 2020
    • Spedizione con corriere espresso
    289,00 € IVA inclusa

11 Prodotti/o

Scritto il 03/08/2020 da Erika C.

Deumidificatore: come funziona e a cosa serve?

Il deumidificatore è un elettrodomestico dotato di un circuito frigorifero al cui interno circola un gas refrigerante in grado di assorbire l'umidità nell'ambiente circostante. Nello specifico, il vapore acqueo presente nell'aria viene attirato da una ventola, si condensa e l'acqua che ne deriva, viene rilasciata in un serbatoio o in una tanica di raccolta da svuotare una volta raggiunto il limite massimo.

Tutto questo permette di migliorare anche l'igiene degli ambienti... Infatti, un alto tasso di umidità favorisce la diffusione di acari, batteri e funghi, in quanto questi agenti patogeni utilizzano anche l'acqua come vettore di trasporto. Tutto questo comporta complicanze a livello fisico e respiratorio, ma danneggia anche materiali come il legno, i tessuti, le vernici ecc...

Il suo utilizzo è molto semplice e può essere utile sia in estate che in inverno, perché la deumidificazione migliora la resistenza dell'uomo al caldo dato che contribuisce all'autoregolazione della temperatura corporea. Durante i periodi freddi invece, si eviterà la formazione della condensa sulle superfici interne della casa come le finestre ad esempio e si sa che la condensa non fa altro che anticipare la formazione di muffe. Queste non sono affatto semplici da rimuovere e soprattutto se in assenza di un aspiragocce, pulire le finestre richiederà il doppio del tempo necessario.

Infine, il deumidificatore risolve i piccoli problemi quotidiani come ad esempio l'asciugatura del bucato nel caso in cui non si disponga di un balcone o di uno spazio all'aperto, evitando al tempo stesso la formazione di cattivi odori sui capi stessi, purtroppo molto frequente se non vi è un livello di umidità ideale (in poche parole non eccessiva) nell'aria.

Tipologie

Oggi in commercio esistono diversi tipi di deumidificatori e ciascuno di questi è impiegabile in contesti ambientali differenti. In particolare il deumidificatore si può essere così distinto:

  • deumidificatore a parete
  • deumidificatore portatile
  • deumidificatore da tavolo
  • deumidificatore professionale o industriale

Ogni tipologia ha i vantaggi e analizzandoli nello specifico, potrai renderti conto qual è la più adatta alle tue esigenze!

Deumidificatore a parete

Il deumidificatore a parete è senza dubbio una delle tipologie più tecnologiche e più potenti in assoluto e infatti, gli amanti del design e della tecnologia non saranno in grado di rinunciarvi.

Oltre al classico compito di assorbire l'umidità in ambienti anche piuttosto grandi, il deumidificatore a parete, grazie alla sua struttura, può essere arricchito di alcune funzioni speciali e proprio per questo motivo, spesso funge anche da ionizzatore: carica di ossigeno attivo l'aria, ripulendola e permettendo all'utilizzatore di vivere in un ambiente sano e igienizzato, a un costo ormai più che ragionevole considerando le sue capacità!

Deumidificatore portatile

Il deumidificatore portatile ha dalla sua parte la praticità: come si intuisce facilmente, questa tipologia è super efficace e allo stesso tempo ha una struttura compatta e nel caso in cui questa fosse leggermente più imponente, è comunque dotata di rotelle per facilitarne il trasporto. Questa tipologia può essere infatti trasportata ovunque ed è l'ideale non soltanto per occupare poco spazio nella propria abitazione, ma anche per altri ambienti come uffici, negozi, biblioteche o laboratori con apparecchiature elettroniche delicate, soggette a malfunzionamenti in caso di umidità.

Inoltre, dal momento che occupa poco spazio, è l'ideale sia in camera da letto sia nei locali lavanderia per facilitare l'eventuale asciugatura della biancheria, perché di solito, gli ambienti di questo genere sono già sufficientemente ammobiliati e il minimo ingombro è super ricercato!

Deumidificatore da tavolo

Il deumidificatore da tavolo è una soluzione ancora più pratica rispetto al deumidificatore portatile in quanto è di dimensioni ancora più ridotte e non a caso può essere utilizzato in ambienti come:

  • ufficio
  • cucina
  • camera da letto
  • armadio
  • bagno

Si tratta quindi di una tipologia studiata per ambienti piuttosto piccoli o per ambienti in cui la silenziosità è un aspetto imprescindibile, come ad esempio la camera da letto. Infatti, quel che è sorprendente è che questo dispositivo è assolutamente impercettibile a livello sonoro e in più, oggi è possibile acquistare anche alcuni modelli di deumidificatori portatili dotati di luci led colorate per dare anche un valore estetico al luogo in cui lo si vuole utilizzare!

Deumidificatore industriale

L'utilizzo del deumidificatore professionale o industriale è indispensabile in ambienti lavorativi particolari come ad esempio le fabbriche, in cui un alto livello di umidità rischierebbe di danneggiare le componenti di macchine particolarmente costose a causa della corrosione o di eventuali muffe e batteri.

Tuttavia, vi è un rischio concreto anche per salute dei dipendenti e fortunatamente, con il tempo si è capito che indurre aria calda nell'ambiente (riscaldamento forzato) al fine di eliminare la saturazione del vapore acqueo, non solo era un dispendio inutile di energia soprattutto nelle stagioni calde, ma era anche piuttosto difficile da tollerare per chi era costretto a conviverci.

Il deumidificatore industriale, grazie alle sue dimensioni che gli consentono di avere un serbatoio super capiente (almeno 30 l), non fa altro che risolvere tutte le problematiche appena elencate con un consumo moderato, a vantaggio dell'economia delle aziende, dei lavoratori stessi e anche dell'ambiente!

Fattori da considerare

Gli aspetti da prendere in considerazione durante l'acquisto di un deumidificatore sono molteplici e si possono riassumere così:

  • capacità di deumidificazione
  • potenza e consumo
  • caratteristiche aggiuntive
  • manutenzione
  • tipo di scarico dell'acqua
  • livello di rumorosità
  • prezzo

Analizziamo insieme cosa si intende realmente con ciascun fattore!

Capacità di deumidificazione

La capacità di deumidificazione è uno dei fattori più importanti in quanto è proprio questo lo scopo per cui è stato progettato il deumidificatore. Questo fattore si esprime in termini di litri d'acqua estraibili in una data unità di tempo: più questo è maggiore, più elevata sarà la capacità del deumidificatore.

In caso di ambienti particolarmente umidi, è necessario scegliere un modello in grado di assorbire circa 20-30 litri d'acqua ogni 24 ore. Dai litri si può allo stesso modo ricavare il volume d'aria che il deumidificatore è in grado di trattare, solitamente espresso in m2 in quanto è più facilmente confrontabile con la planimetria del luogo in cui si vuole installare il deumidificatore.

Potenza e consumo

La potenza del deumidificatore può variare da:

  • un minimo di poco inferiore a 100 Watt (modelli più piccoli)
  • massimo di 600 W e oltre (modelli per grandi ambienti)

In ambito domestico però, una potenza media di 300 Watt sarebbe l'ideale.

Il consumo invece, è un aspetto molto gettonato perché ha ovviamente un impatto sul proprio bilancio economico, anche perché i deumidificatori sono in genere utilizzati per cicli di funzionamento piuttosto prolungati o addirittura in molti casi, restano sempre attivi.

In ogni caso, va specificato che la maggior parte dei deumidificatori ha un consumo elettrico intermittente, ovvero: il maggior assorbimento energetico avviene in maniera discontinua, eccetto durante la prima fase di accensione.

Per avere un'idea più chiara dei costi di questo elettrodomestico, si può fare una stima del costo orario della sua attività, considerando che un kWh (unità di calcolo più diffusa per determinare il consumo elettrico in bolletta) equivale a poco più di 3 ore di lavoro per un deumidificatore con potenza pari a 300 W.

Caratteristiche aggiuntive

Una volta che si è riusciti a determinare i fattori principali, si può passare alla valutazione della funzionalità aggiuntive che rendono unico ciascun modello di deumidificatore. Una di queste può essere lo spegnimento automatico, ad esempio. Tuttavia, si possono ricercare anche altre funzionalità come la purificazione e la sanificazione vera e propria dell'aria e infatti esistono filtri speciali in grado di ridurre notevolmente il tasso di allergeni presente nell'ambiente, così come non è da escludere la possibilità di acquistare deumidificatori con funzione di riscaldamento integrata e ovviamente, grazie alla tecnologia, oggi è possibile anche impartire comandi a distanza in modalità wireless!

Manutenzione

La manutenzione del deumidificatore è tanto semplice quanto essenziale; nella maggior parte dei casi è necessario soltanto estrarre e lavare periodicamente il filtro dell'aria e questa operazione permette l'eliminazione dei depositi di polvere e delle spore fungine all'interno dell'elettrodomestico. Per questo motivo è importante valutare la praticità dell'estrazione del filtro, in modo da poterlo lavare frequentemente in tutte le sue parti in modo impeccabile. In ogni caso, è importante ricordare che ogni tot di tempo, i filtri andrebbero sostituiti e quindi è consigliabile informarsi in anticipo su eventuali punti vendita dei pezzi di ricambio.

Tipo di scarico dell'acqua

La tipologia di scarico dell'acqua della condensa è direttamente proporzionale alla tranquillità e alla sensazione di comfort avvertite dall'utilizzatore dal momento che, più il contenitore dello scarico sarà ampio e meno frequenti saranno le operazioni di svuotamento, che comportano anche lo spegnimento e il riavvio del deumidificatore.

In conclusione, se si prevede di dover lasciare il deumidificatore per molto tempo in un ambiente molto umido, la priorità sarà scegliere un modello con un'elevata capacità di accumulo!

Livello di rumorosità

Il livello di rumorosità non è da trascurare perché molto spesso, i deumidificatori sono in funzione anche nelle ore notturne e potrebbero causare diversi fastidi. In media, l'emissione acustica dei deumidificatori è espressa in decibel (dB) e in media, gli umidificatori si suddividono in questo modo in termini di rumorosità:

  • intorno ai 30 dB: silenziosi
  • intorno o più di 45 dB: rumorosi

Nell'ultimo caso, sarebbe opportuno l'utilizzo di questo elettrodomestico in zone sufficientemente isolate in modo da non arrecare disturbi. Tuttavia, è anche vero che se il suo utilizzo è destinato in luoghi come cantine o garage, il fattore rumorosità è piuttosto trascurabile.

Deumidificatore prezzi

Il fattore prezzo ha un ruolo fondamentale nella scelta di molti utenti e quello che possiamo dire a riguardo è che la fascia di prezzo va dai 100 ai 250 euro per i deumidificatori standard, con le principali funzionalità relative alla deumidificazione.

Se invece si è alla ricerca di modelli più tecnologici, il prezzo chiaramente sale rispetto ai valori sopra indicati ma bisogna sottolineare che con una corretta manutenzione, si tratta di un elettrodomestico che si acquista al massimo due/tre volte nella vita e se proprio non ci si può permettere una spesa del genere, resta sempre l'alternativa del deumidificatore a sali, il cui prezzo medio può essere anche inferiore ai 10 euro, ma bisogna tenere in conto l'acquisto delle ricariche future.

Le domande più frequenti...

Ci teniamo molto a specificare un piccolo particolare che non riguarda direttamente il deumidificatore di per sé, ma il condizionatore,che molte volte è dotato della funzione di deumidificazione, ma non sempre si riesce ad avviarla e... Per concludere, ci soffermeremo inoltre su un altro “dilemma” piuttosto dibattuto sul web.

Prosegui con la lettura per saperne di più!

Come impostare il condizionatore a umidificatore 

Tutte le funzioni del condizionatore sono ormai regolate tramite telecomando e anche se può sembrare banale, è molto frequente che non si riesca ad associare la funzione deumidificazione ad un tasto in preciso ma...Niente panico! La faccenda è molto più semplice di quel che appare e infatti il simbolo da ricercare sul telecomando non è altro che questo:

La gocciolina rappresenta infatti l'acqua e non è stata scelta a caso: infatti, questa funzione è destinata proprio a raccogliere l'umidità presente nell'aria ed è fondamentale soprattutto in estate, perché se molto elevata, spinge l'utilizzatore ad abbassare ancora di più la temperatura, con possibili fastidi per la propria salute!

Deumidificatore elettrico o non elettrico?

Il deumidificatore elettrico è l'ideale se l'aria da trattare è di volume piuttosto importante: questo infatti, trae energia dall'esterno e ha un'efficienza molto alta. Il suo costo è limitato e tra i suoi vantaggi rientra sicuramente il fatto che, non essendo composto da materiali che si consumano, non si esaurisce e l'unica usura alla quale possono andare incontro è di tipo meccanico, come la maggior parte degli elettrodomestici. Tuttavia, il tutto è assolutamente risolvibile tramite qualche semplice intervento di manutenzione!

Il deumidificatore non elettrico o a sali è invece composto da un contenitore con all'interno dei composti salini, a volte combinati anche con materiali argillosi, in grado di garantire una capacità di deumidificazione anche piuttosto alta. Probabilmente, dato che il sale è l'unico “carburante” di questo strumento, si tratta della tipologia più a basso consumo in assoluto e anche se i sali sono soggetti a saturazione e richiedono quindi una sostituzione una volta raggiunto questo stadio, la sua autonomia è comunque estesa fino a circa 2-3 mesi, in base alla qualità del composto salino stesso.

Tuttavia, bisogna specificare che l'utilizzo del deumidificatore non elettrico viene raccomandando soltanto in piccoli vani da massimo 10/12 m2.

Domande

Non ci sono ancora domande


Fai la tua Domanda

Il tuo indirizzo Email non verrà pubblicato.

* Campi Richiesti