Cuffie antirumore

Desideri una protezione dell’udito altamente sicura? Le nostre cuffie antirumore sono in grado di proteggere dai pericoli e dai rumori a cui sei sottoposto frequentemente, riuscendo ad agire attraverso un metodo di cancellazione del rumore. Grazie ai materiali di alta qualità, il livello di riduzione sonora riuscirà a proteggere il tuo udito. Nel nostro catalogo puoi trovare numerosi modelli disponibili: da inserti auricolari monouso o riutilizzabili, a cuffie protettive antirumore o cuffie insonorizzanti e, per una maggiore comodità, puoi optare per inserti auricolari con archetto regolabile. Un perfetto rapporto qualità prezzo e una consegna super rapida ti stanno aspettando.

Continua a leggere...

Filtra
Opzioni di acquisto
Prezzo
-
Mostra come Griglia Lista

4 elementi

per pagina
  1. Cuffie da lavoro antirumore Kask SC3

    Cuffie da lavoro antirumore Kask SC3

    Per rumore estremamente alto – materiale non conduttivo – taglia unica regolabile
    44,90 €
    Disponibile
  2. Cuffie da lavoro antirumore Kask SC1

    Cuffie da lavoro antirumore Kask SC1

    Per rumore basso/medio – aree di lavoro generiche – materiale non conduttivo - taglia unica
    32,90 €
    Disponibile
  3. Cuffie da lavoro antirumore Kask SC2

    Cuffie da lavoro antirumore Kask SC2

    Per rumore medio/alto – aree industriali generiche – materiale non conduttivo - taglia unica
    39,90 €
    Disponibile
  4. Kit cuscinetti di ricambio per cuffie Kask SC1 / SC2

    Kit cuscinetti di ricambio per cuffie Kask SC1 / SC2

    Compatibili con cuffie SC1 / SC2 - morbida imbottitura
    9,90 €
    Disponibile
Mostra come Griglia Lista

4 elementi

per pagina

Aggiornato il 30/07/21 da Erika C.

Cuffie antirumore: isolamento totale sul lavoro

Le cuffie auricolari antirumore fanno parte dei DPI essenziali per proteggere l’udito.

Nel peggiore dei casi, l’esposizione ai rumori forti può infatti causarne la perdita totale ma, nonostante tutto, il calo dell’udito in Europa è un problema sempre più ricorrente, che potrebbe tuttavia essere evitato con il giusto dispositivo di protezione individuale.

La perdita dell’udito, se causata dal rumore, è purtroppo irreversibile: le onde sonore danneggiano le cellule ciliate che una volta compromesse, non possono più rigenerarsi.

Nel “migliore” dei casi invece, il rumore può causare:

  • mal di testa
  • disturbi metabolici e digestivi
  • diminuzione della circolazione
  • acufeni

Inoltre, i disturbi legati all’esposizione ai rumori si manifestano spesso lentamente, partendo dalla mancata percezione dei toni più alti fino a quelli medi e in seguito bassi.

Per i motivi sopracitati, l’isolamento acustico sul luogo di lavoro è essenziale per prevenire tempestivamente un potenziale danno che può essere permanente.

Quando è essenziale la protezione dell’udito?

 

Molti si chiedono se e quando devono essere utilizzate le cuffie antirumore; questo viene stabilito dalla direttiva europea 2003/10/CE che stabilisce che il datore di lavoro è obbligato a fornire una protezione per l’udito a partire da un livello di rumorosità di 80 dB e più nello specifico, gli obblighi riguardo il disporre e l’indossare le protezioni si possono così categorizzare:

 

  • livello di rumorosità < 80 dB / rumori improvvisi < 135 dB → nessun obbligo di indossare DPI

 

  • livello di rumorosità tra 80 e 85 dB / rumori improvvisi tra 135 e 137 dB → obbligo esclusivo di disporle

 

  • livello di rumorosità → 85 dB / rumori improvvisi > 137 dB → obbligo di indossarle e disporle

 

Inoltre è importante ricordare che le protezioni per l’udito mantengono la loro efficacia volta alla riduzione del rumore soltanto se vengono indossate per l’intera durata della sessione di lavoro: la loro rimozione per un arco di tempo breve annullerebbe completamente l’effetto protettivo.

 


Tipologie

 

Esistono diverse tipologie di cuffie antirumore ma prima di affrontare i dettagli di ciascuna, ci teniamo a fare una prima distinzione:

  • cuffie antirumore attive → barriera dal suono che proviene dall’esterno: scontri tra rumori interni ed esterni che scontrandosi si annullano tra loro.

 

  • cuffie antirumore passive → isolamento dai rumori esterni. Ottime in caso di rumori continuativi

 

Affrontiamo ora le vere e proprie differenze strutturali di ciascun tipo di cuffia:

  • inserti auricolari monouso
  • inserti auricolari riutilizzabili
  • inserti auricolari con archetto
  • cuffie antirumore
  • cuffie con funzioni speciali
  • Inserti auricolari monouso

Inserti auricolari monouso

Gli inserti auricolari monouso sono particolarmente indicati in ambienti caldi e umidi e oltre a un ottimo filtraggio del suono anche a frequenze molto basse, hanno un peso così irrilevante che con tutta probabilità non raggiunge neanche i 2/3 gr.

cuffie monouso

Essendo poco ingombranti, sono abbinabili ad altri DPI, non accumulano calore e possono essere trasportati ovunque in modo discreto.

Tuttavia, è essenziale prestare attenzione al loro inserimento corretto perché in caso contrario, si avrà una riduzione del potere isolante.

 

Inserti auricolari riutilizzabili

Gli inserti auricolari riutilizzabili offrono gli stessi vantaggi di quelli monouso con la differenza che i primi possono essere riutilizzati senza perdere la forma originale; infatti, una volta terminato l’utilizzo, possono essere riposti in apposita custodia.

cuffie con cordicellaAnche in questo caso il peso e la grandezza sono irrilevanti e il cordoncino permette di averle sempre a portata di mano, ma l’inserimento scorretto causerebbe una perdita di efficacia non indifferente.

 

Inserti auricolari con archetto

Gli inserti auricolari con archetto sono semplici e comodi da usare: si indossano e si rimuovono rapidamente e a differenze degli altri inserti, non vengono inseriti nel condotto uditivo ma si appoggiano al canale auricolare, offrendo un livello di comfort massimo.

     

Il loro impiego è inoltre ideale anche in ambienti di lavoro con temperature elevate ed è senza dubbio una delle alternative più ecologiche: gli inserti possono essere sostituiti ma la staffa è riutilizzabile.

 

Cuffie antirumore

Le cuffie antirumore sono molto comode in ambienti lavorativi sporchi ed esposti a rumori di diversa intensità: la coppa avvolge il padiglione auricolare per intero e infatti non serve inserire ulteriori dispositivi nel condotto uditivo.

 

La staffa superiore garantisce una tenuta stabile e inoltre quest’ultima può variare in base ai modelli posizionandosi su : testa, nuca e mento.

 

Cuffie con funzioni speciali

Le cuffie con funzioni speciali permettono protezione e comunicazione in contemporanea; infatti, in ambienti particolarmente rumorosi, è talvolta impossibile sentire avvisi, segnali di allarme e istruzioni da parte dei propri colleghi.

cuffie antirumore funz speciali

 

Questa tipologia di cuffie è essenziale nel caso in cui per motivi di linea non sia possibile comunicare tramite telefono cellulare o semplicemente laddove non si voglia avere a che fare con problemi di interferenze.

Inoltre, sono disponibili anche delle funzioni complementari: regolazione della compensazione, equalizzatore e regolazione del volume per i segnali provenienti dall’esterno.

 


 Consigli per l’acquisto

Per acquistare le migliori cuffie antirumore per te, il primo elemento da considerare è il livello di rumorosità al quale si è esposti.

Per saperlo, si può utilizzare un misuratore di suono in grado di calcolare la pressione delle onde sonore in unità (dB) prendendo in considerazione la sensibilità dell’orecchio umano.

Tuttavia, questo metodo potrebbe per molti risultare macchinoso poiché comporterebbe un ulteriore acquisto rispetto al DPI d’interesse.

In alternativa, questa immagine potrebbe fare maggiore chiarezza fungendo da base di partenza per i principianti su come classificare i rumori in modo autonomo:

 

schema dB

 

Una volta presa visione delle informazioni sopra, sarà più facile agire di conseguenza proteggendosi con le protezioni adeguate.


Domande frequenti

 

Le cuffie antirumore fanno male?

Questa è forse una delle domande più gettonate a cui possiamo rispondere: in linea generale, no.

È vero che ci sono cuffie più confortevoli di altre, ma il dolore vero e proprio non è contemplato.

In ogni caso, le tipologie più confortevoli e che non opprimono sono le cuffie con archetto e le classiche cuffie antirumore con coppe auricolari.

 

Esistono le cuffie wireless da lavoro?

Questa domanda ci viene posta spesso ma c’è molta confusione a riguardo.

Molti utenti infatti, pongono questo interrogativo riferendosi alle vere e proprie cuffie antirumore. In questo caso, possiamo dire che tutte le cuffie antirumore sono wireless: non esistono modelli provvisti di filo quando si parla di questo tipo di dispositivi, perché non si tratta delle classiche cuffie utilizzate ai fini della comunicazione nelle attività di customer care!

 

Di quanto si può abbassare il livello di rumorosità con le cuffie antirumore?

Di norma le cuffie antirumore sono in grado di garantire una riduzione del rumore di 19 - 26 dB, mentre i semplici inserti garantiscono una riduzione di 15 - 35 dB.

Ovviamente più le cuffie sono di alta qualità e più saranno in grado di ridurre il livello sonoro a favore dell’utilizzatore.

 


Cuffie antirumore prezzo

Il prezzo delle cuffie antirumore varia a seconda della tipologia e ovviamente, maggiore sarà l’impiego di materiali di fabbricazione e maggiore sarà il costo finale delle cuffie.

In ogni caso, su Lineonline sarà possibile acquistare cuffie a partire da 3 euro e anche le tipologie più ricercate avranno comunque un prezzo accessibile: pensiamo da sempre che gli articoli antinfortunistici e i dispositivi di protezione individuale debbano poter essere acquistati da chiunque poiché in molti casi sono in grado di tutelare gli operatori dagli infortuni sul lavoro più spiacevoli e purtroppo comuni.

Domande
Nessuna Domanda
Hai trovato quello che stavi cercando?

DPI: Top Categorie

 

Top Brand