Condizionatori e Climatizzatori

All'interno di questa categoria troverai i climatizzatori e i condizionatori più ricercati sul mercato: piccoli, poco ingombranti e pressoché paragonabili ai condizionatori senza unità esterna, poiché necessitano semplicemente di un foro di aerazione o di una guarnizione per finestre.

Al contrario del condizionatore fisso, le tipologie di climatizzatori proposti da Lineonline non saranno soltanto prerogativa di chi dispone di un ampio spazio all'esterno e allo stesso tempo, il risparmio energetico sarà paragonabile a quello ottenuto con un condizionatore con tecnologia inverter.

Grazie alla collaborazione con i migliori marchi, anche un grado di umidità elevato non sarà un ostacolo per i modelli presenti in questa sezione e nonostante si tratti di prodotti dalle dimensioni contenute, questo non inciderà sull'efficienza del sistema di raffreddamento.

Inoltre, nella maggior parte dei casi avrai la possibilità usufruire della classe energetica più vantaggiosa per te in termini economici.

 

Continua a leggere...

Nessun prodotto corrispondete alla selezione è stato trovato.

Aggiornato il 27/09/21 da Erika C.

Condizionatori: caratteristiche da valutare

Il condizionatore è la macchina più efficace in assoluto per immettere aria fredda o calda nell'ambiente circostante. Quello di cui parleremo in questa guida riguarda esclusivamente i climatizzatori che rilasciano aria fredda, ma a titolo informativo, ci teniamo a sottolineare che esiste anche la possibilità di riscaldarsi tramite i climatizzatori dotati di pompa di calore.

Il funzionamento del condizionatore classico non è semplicissimo, ma basta sapere che il tutto avviene grazie a un gas particolare (solitamente gas R32) la cui temperatura si innalza e si abbassa in maniera costante, tramite un sistema di compressione e decompressione. Dopo una serie di passaggi, il gas in questione, una volta tornato allo stato liquido, raggiunge la macchina interna del condizionatore, chiamata “split”. La macchina interna aspira così l'aria calda dall'ambiente e grazie a una ventola, questa viene espulsa all'esterno secondo la temperatura impostata.

 

condizionatore immagine

 


Tipologie

Il primo aspetto da valutare durante la scelta è prima di tutto la tipologia adatta alle proprie esigenze. È per questo che analizzeremo quelle più ricercate sul mercato, ovvero:

  • condizionatore senza unità esterna
  • condizionatore portatile
  • condizionatore fisso

Condizionatore senza unità esterna

Nei mesi di caldo più intenso e in assenza di un sistema di climatizzazione, tutti prima o poi sono stati colti almeno una volta dal rimorso di non avere acquistato un condizionatore. Spesso i dubbi riguardo al suo acquisto, nascono soprattutto per questioni estetiche e non più per ragioni economiche. Infatti, oggi il mercato è saturo di climatizzatori fissi con classe energetica super vantaggiosa (in genere A+++), per cui, tralasciando l'investimento iniziale, l'impatto sulla bolletta sarà del tutto ragionevole, a maggior ragione se si sceglie un condizionatore inverter, rinomato perché tra i tanti vantaggi, offre anche un maggior risparmio.

In realtà, per molti utenti, anche se si parla delle migliori marche in commercio, il vero problema ha a che fare con l'installazione di un'unità esterna alla propria abitazione.

Di certo non si può negare che il condizionatore fisso è una garanzia, ma esiste un'alternativa e te ne parleremo nel paragrafo successivo.

Condizionatore portatile | Mini condizionatore

Il condizionatore portatile è la soluzione ideale per chi non è disposto ad installare un'unità esterna ingombrante al di fuori della propria abitazione, per non rovinarne l'estetica.

In questo caso infatti, l'unico elemento ingombrante sarà il tubo stesso del condizionatore, che andrà veicolato all'esterno...A questo proposito, esistono sistemi pratici e veloci per indirizzare il flusso d'aria “di scarto” verso l'esterno. Basterà semplicemente assicurarsi di avere:

  • foro di aerazione
  • guarnizione universale per finestre per condizionatore (in alternativa al foro)

La seconda opzione è quella senza dubbio più pratica e veloce, poiché basterà semplicemente applicare la guarnizione alla finestra, tramite cui passerà il tubo, senza forare la parete d'interesse.

Condizionatore fisso

Il condizionatore fisso è una garanzia in tutto e per tutto e anche se comporta un investimento iniziale maggiore rispetto a quello portatile, permette di limitare i consumi più facilmente. La sua installazione richiede spazio all'esterno (balcone, terrazza ecc), ma d'altro canto, questo aspetto fa sì che in casa non si senta alcun rumore quando il condizionatore è in funzione.

Inoltre, un altro vantaggio non indifferente è la possibilità di utilizzarlo anche nelle stagioni fredde, poiché è in grado di erogare anche aria calda e questo ne giustifica l'investimento iniziale: in questo modo, si può sostituire in toto e senza problemi un tradizionale impianto di riscaldamento.


Come calcolare la potenza ideale del condizionatore

La potenza è uno dei fattori più importanti in assoluto da valutare durante la scelta, perché determinerà in tutto e per tutto la sua efficacia, percepibile nell'immediato non appena si ha accesso al luogo in cui si trova il condizionatore. Il valore della potenza nel caso dei climatizzatori si esprime in BTU (British Therma Unit) ed è strettamente correlato ai metri quadrati della stanza da climatizzare. Sebbene la potenza più ricercata vada da 9000 btu a ben 12000 btu, abbiamo pensato di mostrarti il calcolo da fare per stabilire con esattezza la potenza perfetta di un climatizzatore per un determinato ambiente. Infatti, soprattutto quando si parla di acquisti online, è necessario avere una sorta di guida sempre a portata di mano, al fine di non cadere in errore, acquistando un climatizzatore troppo potente (o il contrario) per le tue esigenze.

L'operazione più semplice per calcolare i BTU di cui si ha bisogno è la seguente:

 

mq x k (340)=BTU

 

K non è altro che un coefficiente il cui valore corrisponde a 340, poiché è stato calcolato che si ha bisogno di circa 340 BTU per climatizzare 1 mq.

Di conseguenza, moltiplicando i metri quadrati del tuo ambiente per il coefficiente fisso, saprai con esattezza di quanti BTU hai bisogno!


Temperatura ideale del condizionatore

Indipendentemente dalla tipologia di condizionatore che si vuole acquistare e per quanto possa fare caldo, è altamente consigliato non impostare mai la temperatura a un livello troppo basso: l'ideale sarebbe sempre 25° o comunque sarebbe opportuno non impostarla al di sotto di 6/7° rispetto alla temperatura esterna, in quanto potrebbe verificarsi un sovraccarico di energia, ma ancor peggio potrebbe causare effetti indesiderati per la propria salute come cervicale, raffreddamenti e molto altro. 


Condizionatori offerte

I condizionatori su Lineonline hanno un prezzo a partire da soli 200 euro.

Quello che soprende la maggior parte degli utenti è che questo costo si applica, al contrario di quanto si possa pensare, ai modelli più avanzati e dai marchi più validi e conosciuti quando si parla di condizionatori e sistemi di raffreddamento.

Inoltre, i condizionatori presenti nel nostro catalogo online sono periodicamente soggetti a sconto, in modo da offrire ancor di più la possibilità a tutti di accedervi e godere dei vantaggi offerti da uno strumento così indispensabile durante l'estate. 


Domande frequenti

Dove trovare un condizionatore portatile senza tubo?

Il condizionatore portatile senza tubo in realtà non esiste. Il principio di funzionamento del condizionatore prevede infatti l'estrazione di aria calda dall'esterno, che verrà raffreddata e successivamente immessa all'interno dell'abitazione in cui è installata la macchina.

L'unico modo per far sì che questo avvenga, è tramite l'impiego di un tubo. Al contrario, sono solo i deumidificatori e i raffrescatori ad essere sprovvisti di questo.

Quanto consuma un condizionatore?

Un condizionatore con classe energetica in grado di garantire un'alta capacità di raffreddamento (intorno ai 9000 Btu) ha un consumo stimato di circa 1000 W. Questo significa che se lo si tiene accesso 6 ore al giorno, il costo per ogni singolo giorno sarà di 1,20 € e questo comporterà per tutti e tre i mesi estivi un costo di 108 €.

Come pulire i filtri del condizionatore?

I filtri del condizionatore sono facilmente ripulibili in questo modo:

  • aprire lo sportello frontale del condizionatore, rimuovendo i filtri in questione
  • lavarli con acqua corrente in modo da rimuovere ogni residuo di polvere
  • lasciarli asciugare naturalmente o tramite l'impiego del phon
  • riposizionare i filtri all'interno del condizionatore, avendo cura di richiudere lo sportello

Nel caso in qui anche queste operazioni dovessero risultare non efficaci, è altamente consigliato provvedere alla loro sostituzione.

Come sanificare i condizionatori?

I condizionatori possono essere sanificati utilizzando apposita schiuma igienizzante che si può acquistare nei negozi specializzati o in alternativa, per una sanificazione fai-da-te, si può optare per una soluzione naturale a base di acqua, aceto e Tea Tree Oil.

Quanto costa installare un condizionatore? 

Questa domanda ci viene posta molto spesso ma purtroppo, dobbiamo sottolineare che non esiste un prezzario nazionale. Tuttavia, in media, il costo si aggira intorno ai 200/300 euro, dal momento che un lavoro di installazione generica dura dalle due alle quattro ore.

Come capire se manca gas condizionatore?

La mancanza di gas dal condizionatore è facilmente intuibile poiché questo non riesce più a svolgere la sua funzione refrigerante. Tuttavia, a volte sorgono dei dubbi a riguardo semplicemente perché la temperatura esterna è molto alta.

A questo punto, si può verificare la presenza del gas nel condizionatore seguendo questi passaggi:

  • munirsi di termometro digitale, posizionando delicatamente la punta nella mandata dell'aria sotto l'aletta
  • fare scorrere il termometro avanti e indietro in orizzontale finché non si viene a conoscenza della temperatura rilevata. Una volta rilevata, appuntarla su un foglio
  • con lo stesso termometro, rilevare la temperatura dell'aria nella sezione di ripresa (zona dei filtri). Appoggiarvi il termometro o aprire lo sportellino, aspettando tre o quattro minuti. Una volta appuntata la seconda temperatura rilevata, non resta che svolgere questa operazione...

 

T° aria di ripresa - T° aria di mandata = differenziale di temperatura

 

Se il gas refrigerante è presente, il differenziale di temperatura deve registrare almeno dagli 8 ai 10 gradi di differenza.

Se la temperatura di ripresa è 30 gradi e quella di mandata è di 16/20, la macchina sta lavorando al meglio. 

Come pulire il condizionatore?

Il condizionatore può essere pulito con un panno in microfibra imbevuto con qualche goccia di sgrassatore o in alternativa, come già menzionato sopra, si può optare per una soluzione di acqua e aceto o Tea Tree Oil.

Come impostare aria calda condizionatore?

Impostare l'aria calda quando si utilizza un condizionatore è un'operazione semplicissima: basterà semplicemente attivare tramite telecomando la modalità "Heat" e al contrario, per far sì che la macchina rilasci aria fredda, occorre impostare la modalità "Cool"

Come impostare il condizionatore a deumidificatore?

Anche in questo caso, per impostare il condizionatore a deumidificatore, è necessario munirsi di telecomando (o in alternativa, soprattutto per i modelli portatili, selezionare manualmente sul display), posizionandosi sulla modalità "dry" o sul simbolo di una o più goccioline.

Domande
Nessuna Domanda
Hai trovato quello che stavi cercando?

Fai da te & Elettroutensili: Top Categorie

 

Articoli per la casa: Top Categorie

 

Top Brand